F.A.Q. – Domande e Risposte 

Hai dei dubbi sulla gestione del tuo affitto a breve termine?

Quali sono le abilitazioni di TatiMurgia e la sua rete di collaborazione?

Sono Agente immobiliare REA n. GE-49686 – Camera di Commercio di Genova  e collaboro con alcune Agenzie Immobiliari per garantire ai miei clienti servizi altamente qualificati. Tra loro ci sono:

Acropoli Immobiliare, Genova
Immobiliare Del Borgo, Cavi Borgo

Collaboro con architetti, imprese edili, home stagers e con tutte le figure professionali satellite utili alla buona riuscita della tua idea di struttura ricettiva.

Quanto posso guadagnare con la mia casa se la adibisco ad affitti brevi per i turisti?

Dipende. La realtà è che non esistono programmi magici nei quali inserisci le caratteristiche della tua casa e che ti facciano il giusto pronostico sulla sua redditività. Nemmeno i siti sui quali vengono messi gli alloggi lo sanno. E sai perché? Per valutare a quale prezzo può essere venduta la tua casa e di conseguenza quanto può essere un tuo ipotetico guadagno, occorre effettuare un sopralluogo, valutare le caratteristiche intrinseche ed estrinseche del tuo alloggio e capire a quale clientela si presta maggiormente, perché voler vendere a tutti si traduce in non vendere a nessuno. Posso dirti che si può ancora guadagnare molto bene ma per farlo devi distinguerti dalla massa, essere professionale e lungimirante. In questo io ti posso aiutare!

Come posso “aprire un Airbnb?”

Qui c’è bisogno di un chiarimento: tu non vuoi aprire un Airbnb perché Airbnb è un’OTA, ovvero un Online Travel Agent, dove tu puoi pubblicare il tuo annuncio e ricevere prenotazioni in cambio di una percentuale da pagare alla piattaforma. Quando mi viene fatta questa domanda è perché l’intenzione è quella di adibire la propria casa in AAUT, ovvero in un Appartamento Ammobiliato ad Uso Turistico che è, per l’appunto, un appartamento ammobiliato che viene locato ai turisti e si gestisce in forma non imprenditoriale. Poi ci sono le CAV, ovvero le Case e Appartamenti per Vacanza che non sono molto diversi dagli AAUT se non per il fatto che sono delle vere e proprie strutture ricettive extralberghiere e possono essere gestite solo in forma imprenditoriale. Attenzione! La legge cambia da Regione a Regione. Per capire cosa puoi realmente fare con la tua casa contattami!

Come posso scegliere la casa/struttura perfetta per iniziare la mia avventura nel mondo dell’ospitalità?

Scegliere il giusto immobile non è facile. Le leggi regionali richiedono specifiche caratteristiche all’interno delle strutture e benché nei centri storici ci siano diverse deroghe è bene valutare l’investimento molto attentamente. Presta attenzione anche a quello che erroneamente scrivono alcuni colleghi agenti immobiliari: “Appartamento ideale B&B” e poi è un monolocale che chiaramente non può essere adibito a B&B. Quindi: ogni struttura deve avere delle specifiche caratteristiche, sia per ciò che riguarda la legge regionale che per ciò che riguarda il tuo progetto e il concetto di ospitalità. Anche lo stabile deve essere idoneo a ospitare una struttura di questo tipo: se il regolamento condominiale lo vieta come ti comporti? Benché ci sia un principio stabilito dalla Cassazione che dice che il regolamento condominiale non può vietare al proprietario di affittare la propria casa ai turisti, prima di spendere dei soldi in un luogo dove i condomini ti fanno la guerra, ci penserei due volte. Posso accompagnarti in questo delicato processo di scelta per farti acquistare l’immobile perfetto.

Perché è necessario rivolgersi a una Consulente per le Imprese Turistiche?

Non siamo più agli albori della sharing economy dove mettevi online la foto storta e sfocata di un divano mal fatto con le lenzuola a fiorellini e avevi tassi di occupazione del 100%.
Il mercato turistico, che io definisco “liquido” perché sempre in continuo movimento, si espande.
Se prima viaggiare tra gli appartamenti era una cosa nuova ora non lo è più ed è necessario capire che si sta andando verso la saturazione. Questo vuol dire che non conviene più affittare a uso turistico? No! Questo vuol dire che non ci si può più improvvisare e pensare di dare agli ospiti case/strutture mediocri. I loro standard di scelta si sono molto elevati. È per questo che la personalizzazione studiata per l’ospite che vuoi attrarre è fondamentale. Come in ogni business ben riuscito, l’obiettivo non è farsi comprare ma farsi scegliere. E per farsi scegliere bisogna studiare, fare delle ricerche di mercato, creare un piano d’azione e contestualizzarlo al territorio in cui la struttura sorge. Devi affrontare le necessità delle persone che compongono il mercato. Questo è il mio mestiere ed ecco spiegato perché è necessario rivolgersi a una Consulente per le Imprese Turistiche.

Contattami

Inizia a ottenere il maggior reddito possibile dai tuoi immobili
e dalle tue strutture ricettive!